Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa

Consegnata alla città di Cosenza "La Vittoria di Samotracia"

20 dic 2008

Imponente "La Vittoria di Samotracia", creata per Cosenza dalla scultrice milanese Maria Cristina Carlini, è da oggi il maestoso biglietto da visita che, in p.zza Valdesi, segna l'ingresso nel centro storico di Cosenza.

Alla presenza dell'autrice, la scultura è stata inaugurata dal Sindaco di Cosenza Salvatore Perugini, dall'Assessore alla valorizzazione del centro storico Maria Rosa Vuono, che ha seguito da vicino l'evolversi del progetto culminato nella donazione dell'opera d'arte da parte dell'Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea, rappresentato per l'occasione dal suo Presidente, Anselmo Villata.

"Attraverso questa opera -  ha detto l'ass. Vuono nel suo intervento - la città stabilisce un legame forte con l'artista della quale noi oggi adottiamo la sua creatura promettendole di prendercene cura".

"Oggi - ha aggiunto l'ass. Vuono - ci imparentiamo con altre città in cui è stata fatta operazione analoga, andandoci così ad inserire in una rete di città che attraverso le loro piazze più significative promuovono e valorizzano l'arte contemporanea. E' per noi gratificante - ha concluso - che il centro storico di Cosenza abbia esercitato il suo potere attrattivo su chi creativamente ha contribuito a trasformarlo in borgo della sapienza e adesso anche in borgo della bellezza."

E del potere attrattivo che la città di Cosenza ha esercitato, tanto da volerle donare un'opera d'arte ha parlato il Presidente dell'INAC Anselmo Villata.

"La fascinazione è partita dal MAB - ha detto - e dalla considerazione per noi significativa di come non fosse stato concepito come un contenitore chiuso in se stesso bensì con una assoluta compenetrazione tra opere e contesto. Per noi e per il nostro lavoro di diffusione dell'arte contemporanea - ha continuato il dott. Villata - questo ha un senso, che l'opera in quanto frutto dell'ingegno, diventi un bene pubblico, partecipe della realtà e mai avulso da essa".

"Ecco perchè all'artista Carlini - ha concluso - è piaciuto entrare in sintonia con questo luogo e pensare per esso una scultura che lo rappresentasse".

Generoso di ringraziamenti il Sindaco Salvatore Perugini, nei confronti dell'artista e dell'ente donatore, e visibilmente compiaciuto del progetto realizzato dall'ass. Vuono.

"Questa scultura - ha detto il Sindaco di Cosenza - la sentiamo come un nostro concittadino e pertanto non sarà difficile prendercene cura. Attraverso questa opera, poi, colleghiamo simbolicamente la città nuova e la città vecchia che - ha proseguito Perugini - sono due città, ognuna portatrice di una sua identità, ma entrambe sono la nostra città e vanno dunque guardate nel loro insieme".

"In questa visione - ha annunciato il Primo Cittadino - stiamo lavorando alla realizzazione di un progetto che preveda sui quattro ponti del centro storico l'installazione di altrettante opere contemporanee, e stiamo altresì pensando alla creazione - ha concluso - di un Museo pubblico permanente d'arte contemporanea nel Chiostro del Convento domenicano che l'Amministrazione Comunale ha acquisito dal demanio e che così, nei nostri progetti, diventerà luogo di rappresentanza e di cultura."