Comune di Cosenza

Inaugurata dal Sindaco Mario Occhiuto, al Museo multimediale di Piazza Bilotti, la mostra immersiva "Il Natale con Pinocchio" dedicata alla favola di Collodi

Duomo
Città di Cosenza
Notizie
Home Page » Canali » Archivi » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
.
Inaugurata dal Sindaco Mario Occhiuto, al Museo multimediale di Piazza Bilotti, la mostra immersiva "Il Natale con Pinocchio" dedicata alla favola di Collodi
il Sindaco inaugura la mostra
01-12-2019

E’ stata inaugurata questa mattina al Museo multimediale “Città di Cosenza” di Piazza Bilotti, la mostra immersiva, a metà tra innovazione tecnologica e ricostruzione artigianale della favola di Collodi, “Il Natale con Pinocchio”, che resterà aperta per tutto il periodo natalizio e delle festività di fine anno per chiudere poi i battenti il 6 gennaio 2020, giorno dell’Epifania.
A tagliare il nastro è stato il Sindaco Mario Occhiuto. Tra i primissimi visitatori, gli alunni della seconda e terza elementare del plesso scolastico “Duglia” dell’Istituto “Vincenzo Padula” di Acri accompagnati dalle docenti Gaetana Falcone e Ornella Barone. E sono stati questi bambini ad entrare per primi in contatto con il mondo fantastico di Pinocchio fedelmente ricostruito all’interno del Museo multimediale di Piazza Bilotti diretto da Renato Nuzzolo.
Ad accompagnare il Sindaco Mario Occhiuto nel tour inaugurale della mostra, un ospite d’eccezione, il Prof. Giorgio De Santis, nativo di Cosenza e Professore Ordinario di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica presso l'Università di Modena, nonché Direttore dell'omonima scuola di specializzazione presso il Policlinico di Modena e già Presidente della Società Italiana di Microchirurgia e della Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica.
“Cosenza – ha detto il Sindaco Occhiuto subito dopo il taglio del nastro e dopo aver partecipato al percorso in cui si articola la mostra -propone una fantastica storia di Pinocchio all’interno del Museo multimediale che è il primo in Italia per tecnologia e spazi espositivi. Sono certo che i bambini saranno contentissimi di visitare la mostra che è – voglio ribadirlo - accessibile a tutti, anche alle persone con disabilità. Penso che la favola di Pinocchio – ha aggiunto Occhiuto - sia non solo bella e prettamente natalizia, ma è la favola che in qualche modo ci racconta della bellezza dell’umanità. Pinocchio che da burattino di legno si trasforma, grazie all’amore verso il padre Geppetto, in un bambino in carne ed ossa, ci fa capire che con l’amore si diventa uomini e con la bellezza e l’amore si può fare qualsiasi altra cosa”. E a proposito della gente che comincia, complice l’atmosfera natalizia, a riempire le strade e le piazze della città, sottolinea ancora il Sindaco : “la bellezza del Natale a Cosenza è sempre apprezzata da tutti. Ogni anno crescono sempre di più i visitatori che anche da altri luoghi e altre province vengono a trascorrere questo periodo dell’anno nella nostra città. E’ l’effetto magico delle Buone Feste cosentine- spiega Occhiuto - che ogni anno diventa più pervasivo e di questo siamo contenti perché diamo anche un’occasione di gioia, calata nell’idea di città che favorisce lo stare insieme che accomuna grandi e bambini”.
La mostra fa rivivere ai bambini e ai loro genitori, grazie alle proiezioni immersive consentite dalla strumentazione tecnologicamente avanzata del Museo multimediale, ma anche per una puntuale ed eccellente ricostruzione scenografica, la storia di Pinocchio, con un’immersione a 360 gradi nelle atmosfere care al burattino collodiano e facendo diventare i bambini a loro volta protagonisti di un percorso che, partendo dalla casa di Geppetto, li conduce fino al Paese dei Balocchi, al Teatro dei Burattini di Mangiafuoco, a diretto contatto con tutti i personaggi della fiaba italiana per eccellenza che vanta traduzioni in tutto il mondo: dal Gatto e la Volpe al Grillo Parlante, dalla Fata dai Capelli Turchini a Lucignolo.
Insomma, una vera e propria esperienza fisica a diretto contatto con i luoghi frequentati da Pinocchio. A progettare e realizzare sul campo il viaggio che si colloca tra multimedialità, realtà e interattività, è stato, coadiuvato dallo staff del Museo, il giovane scenografo e artista cosentino Matteo Zenardi, per dieci anni allievo dell'Accademia delle Belle Arti di Roma e che ha avuto per mentore lo scenografo Carlo De Marino di cui è stato per diverso tempo assistente. Un'esperienza, quella di Matteo Zenardi, che gli ha aperto le porte di Mediaset e della Rai dove è stato utilizzato per le scenografie di diversi programmi, come “I viaggi nel tempo” di Piero Angela. Per “Il Natale con Pinocchio” Matteo Zenardi ha costruito, utilizzando prevalentemente il legno, delle scenografie che si richiamano direttamente e con assoluta fedeltà al mondo del burattino collodiano. Le scenografie, che hanno richiesto tre settimane di lavorazione, sono state intagliate a mano, senza l'uso del pantografo. Accolti all'ingresso dalla Casa di Mastro Geppetto, ricostruita fin nei minimi particolari, i bambini sono accompagnati in un percorso che li introduce in una piazza dove, al centro, campeggia una fontana e sullo sfondo, il teatro dei burattini di Mangiafuoco. Gli alunni dell’Istituto “Vincenzo Padula” di Acri hanno seguito, già stamattina, con molta attenzione ed entusiasmo, le proiezioni che sono state diffuse all’interno del teatrino. Tappa successiva, il Paese Paese dei balocchi, anche questo ricostruito minuziosamente da Matteo Zenardi. Qui, attraverso la distribuzione di zecchini, hanno partecipato ad alcune sessioni di giochi: minigolf, bowling, il gioco dei barattoli e il Corri Pinocchio. Sempre nel Paese dei Balocchi è possibile divertirsi con circa 30 giochi interattivi proiettati direttamente sul pavimento del Museo ed assistere ad una ricostruzione della celebre scena della Balena, anche questa riproposta con dovizia di particolari. Al termine del percorso, una tavola imbandita accoglie i piccoli visitatori, mentre sullo sfondo crepita un caminetto accesso. La mostra prevede anche laboratori didattici di costruzione di marionette a dito e sulla narrazione di libri e messa in scena. All'ingresso del percorso è stato allestito un bookstore per la vendita di libri dedicati a Pinocchio, di album colorati o da colorare e altri gadget riguardanti la storia del burattino di legno più famoso al mondo.
La mostra immersiva “Il Natale con Pinocchio” resterà aperta tutti i giorni, dalle 10,00 alle 20,00. Sabato e domenica l'orario di chiusura è prorogato alle 21,00. Il prezzo del biglietto, pensato per le famiglie, è di 3 euro a persona. Per i bambini al di sotto dei 3 anni l'ingresso è omaggio e così per le persone con disabilità e i loro accompagnatori. Per le scolaresche previsti pacchetti particolari. Sono già 2500 gli studenti, provenienti anche da fuori provincia, che , attraverso le loro scuole, hanno già prenotato la visita a “Il Natale con Pinocchio”.
Altre informazioni potranno essere richieste telefonando al numero del Museo Multimediale “Città di Cosenza”, 0984306212, o consultando il sito www.museomultimedialecittadicosenza.it
 

Autore: Giuseppe Di Donna

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Ferraina
05-12-2019 -
Il calabrese Paolo Ferraina è il più giovane fotografo a pubblicare con Editoriale Giorgio Mondadori. Il ....
la mostra più recente di VertigoArte
04-12-2019 -
Presentazione, martedì prossimo 10 dicembre, alle ore 18,00, al Museo dei Brettii e degli Enotri, del ....
la locandina della mostra panem di angelo aligia
03-12-2019 -
A partire da Venerdì 6 dicembre (fino al 12 gennaio 2020), gli straordinari ambienti del Castello Svevo ....
locandina giornata dei musei
27-11-2019 -
Anche i Musei di Cosenza e, in particolare, i comunali Museo dei Brettii e degli Enotri e BoCs Museum ....
la mostra immersiva su pinocchio
27-11-2019 -
Cosa può esserci di meglio per i bambini e per i loro genitori che rivivere la storia di Pinocchio immergendosi ....
il Chiostro del Museo durante la proiezione dell o
07-11-2019 -
Riprendono in forma stabile al Museo dei Brettii e degli Enotri le proiezioni dell'installazione multimediale ....
Il Bello dell\'Italia Corriere della Sera
26-10-2019 -
“Un’eccitazione particolare ci prende quando giunge il periodo de Il Bello dell’Italia: ....
De Chirico - Ettore e Andromaca
26-10-2019 -
Su proposta istruttoria del soprintendente Mario Pagano, accompagnata da una relazione analitica firmata ....
BoCs Art
24-10-2019 -
Il tema dell’ospitalità continua a caratterizzare le residenze artistiche dei BoCs Art di ....
lo stilista e pittore cosentino Eugenio Carbone
24-10-2019 -
In ognuno di noi si fa strada il bisogno di tornare nei luoghi dove si è nati o ci si è ....

Eventi correlati

Data: 13-10-2019
Luogo: Museo dei Brettii e degli Enotri
Dal 12-12-2018
al 06-01-2019
Luogo: Museo dei Brettii e degli Enotri

Immagini correlate

Grande Cardinale in piedi di Giacomo Manzù
Bronzi di Riace di Sacha Sosno
Ettore e Andromaca di Giorgio De Chirico
Grande Metafisico di Giorgio De Chirico
- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cosenza è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - IBAN - Fatturazione Elettronica

Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza - Telefono +39.0984.8131 +39.0984.813217

Partita Iva: 00314410788 - Codice Fiscale: 00347720781

Il progetto Comune di Cosenza è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.