Comune di Cosenza

Invasioni

Ricerca assistita Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Servizio Meteo
Invasioni
Home Page » Invasioni
.

Invasioni 2012

invasioniOspitalità verso lo straniero, tolleranza, aperture multietniche, scambi e contaminazioni culturali, identità locale sono i tratti distintivi della Festa delle Invasioni 2012, la rassegna che è diventata negli anni simbolo di rinascita della città di Cosenza e che torna,in questa edizione, con la firma del team storico (responsabile del progetto è Luca Ardenti) che quindici anni fa ne aveva segnato l’idea innovativa e lungimirante, oggi riproposta con forte convinzione dal sindaco Mario Occhiuto.
Programma condensato in poche ma significative date, a cominciare dal 2 luglio. La zona antica di Cosenza ospita, fra gli altri, gli Asian Dub Foundation, il Teatro Suq (compagnia multietnica che produce anche gli spettacoli di Don Gallo) che ha ricevuto, come la stessa Cattedrale di Cosenza (location scelta non a caso), il patrocinio dell’Unesco e, ancora, la Piccola Banda Ikona. Nel mezzo, la bravissima artista italiana Tying Tiffany,  oltre a un convegno sulla Cina e all’Invasione dei bambini, e le performance di Dj Scratchy: non un deejay qualunque bensì il deejay che apriva i concerti dei Clash.
Da evidenziare, per la prima volta, l’inconsueto e appassionante matrimonio con il peperoncino Jazz Festival che ha una sua sezione dall’11 al 15 luglio.
Il direttore artistico, Luca Ardenti: “L’apertura verso lo straniero è sempre stato il tratto distintivo della Festa delle Invasioni  il cui concept nasce originariamente sulla vicenda di Alarico e sulla metafora del tesoro nascosto che è ricchezza, diversità. Non fu, la nostra, 15 anni fa, una ricostruzione fatta a caso, perché si calava nel contesto di isteria del nostro Paese. I temi razziali venivano agitati da molte realtà politiche, e da lì è nato un percorso complesso e partecipato, per questo motivo non mi sono mai sentito direttore artistico di Invasioni, perché è un’esperienza collettiva, che fino al 2005 è sempre stata un grande contenitore delle esperienze cittadine. In questa edizione abbiamo ripreso dei tratti centrali che potessero riportare appunto alla precedente esperienza, a partire dai bambini, perché non c’è processo di rinascita che possa prescindere dai bambini".

 

Il programma di Invasioni e di Peperoncino Jazz Festival

 

 

Gli Artisti di Invasioni

Asian Dub Foundation

Compagnia Multietnica del Suq

Dj Scratchy

Piccola Banda Ikona

Tying Tiffany

 

Invasioni ... di bambini

 

Peperoncino Jazz Festival

peperoncino jazzUna intensissima “cinque giorni” all’insegna del grande jazz internazionale segna l’inizio di una importante e prestigiosa collaborazione tra "Invasioni" e "Peperoncino Jazz", il festival calabrese che, nell’ultimo referendum indetto dalla rivista specializzata Jazzit, ha avuto il titolo di “Miglior Festival Jazz d’Italia”. Alla sua 11° edizione, il festival musicale più piccante d’Italia – organizzato dall’Associazione culturale Picanto e diretto da Sergio Gimigliano - è strutturato secondo la formula organizzativa della rassegna itinerante nelle più belle località della Calabria. Quest'anno ha coinvolto ben 26 Comuni, tutte e 5 le province e i 3 parchi nazionali della regione. Grazie al 'matrimonio' con Invasioni, ora approda per la prima volta a  Cosenza e lo fa in grande stile, proponendo dall’11 al 15 luglio, in due location cittadine di grande fascino - il Lungofiume e la Villa Vecchia - i concerti di alcuni dei maggiori rappresentanti della scena jazzistica statunitense, realizzati con il contributo del Comune di Cosenza e il patrocinio istituzionale dall’Ambasciata degli Stati Uniti d’America. Nelle ultime tre giornate (13-14 e 15) il Festival è arricchito da una serie di importanti eventi culturali correlati: dal Corso di Giornalismo Musicale a cura di LUCIANO VANNI organizzato in collaborazione con la rivista specializzata Jazzit (in programma presso la Casa delle Culture) alle degustazioni dei migliori vini calabresi a cura dei Sommelier dell’A.I.S. Calabria; dalla mostra di fotografia a cura di ANTONIO ARMENTANO e FRANCESCO CISARIO ai concerti nei jazz club cittadini.

 

I Concerti...piccanti

Eric Daniel & Friends

Cosenza Jazz Marathone

Uri Caine Trio

Bred Mehldau Trio

Bad Plus - special guest: Joshua Redman

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cosenza è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - IBAN - Fatturazione Elettronica

Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza - Telefono +39.0984.8131 +39.0984.813217

Partita Iva: 00314410788 - Codice Fiscale: 00347720781

Il progetto Comune di Cosenza è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it