Comune di Cosenza

Workshop sull'architettura a Cosenza sulle tematiche relative alla rigenerazione urbana del Centro storico

Lupo
Città di Cosenza
Notizie
Home Page » Canali » Archivi » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
.
Workshop sull'architettura a Cosenza sulle tematiche relative alla rigenerazione urbana del Centro storico
foto sindaco occhiuto
18-05-2013

E’ corposo il capitolo sulla città sostenibile all’interno del programma-politico amministrativo dell’esecutivo Occhiuto, al momento in corso di attuazione con una serie di opere ma, com’è noto, già distintivo durante la fase della campagna elettorale attraverso la candidatura della lista “Cosenza sostenibile”.
Ed è dunque con palpabile entusiasmo che il sindaco Mario Occhiuto è intervenuto oggi al dibattito per il workshop su “Responsabilità e sostenibilità: verso la qualità dell’architettura e la coesione urbana e sociale” organizzato dall’Unione internazionale degli architetti (Uia) per la quale era presente, nella sede dell’Ordine degli architetti di Cosenza alla Casa delle Culture, il vice presidente Antonio Riverso.
Il Comune di Cosenza, insieme a quello di Lamezia, ha promosso le due giornate, conclusesi nel pomeriggio odierno, che hanno visto la partecipazione ai dibattiti di architetti di fama mondiale, come Manfred Hegger e Nikos Fintikakis. Scopo dell'importante iniziativa è stato favorire una maggiore interazione tra il governo delle città, il mondo professionale e quello universitario al fine di incoraggiare un allargamento del dibattito che dovrà vedere coinvolti anche altri operatori del mondo della cultura e dell’imprenditoria, come della società dei bisogni.
A Cosenza, 7 giovani architetti assieme a 20 studenti del 4° e del 5° anno del Corso di Ingegneria Edile-Architettura dell'Università della Calabria, hanno affrontato le tematiche riguardanti per la precisione la “Rigenerazione urbana del Centro storico di Cosenza”, a cui gli studenti hanno lavorato, presentando nella circostanza i loro progetti, suddividendo il Centro storico nelle zone di Santa Lucia, via Lungocrati e quartiere Spirito Santo.
Argomenti che stanno molto a cuore al primo cittadino del capoluogo bruzio, fra l’altro di professione architetto e urbanista che, nei saluti, ha voluto ricordare con affetto il ruolo svolto per tanti anni proprio alla guida del suo Ordine professionale.
Adesso, da Sindaco, la visuale è, se possibile, ancora più ampia. Perché al punto di vista tecnico si aggiunge gioco forza quello fortemente sociale vissuto quotidianamente specialmente nelle criticità che vanno affrontate e risolte.
“Al mio insediamento a Palazzo dei Bruzi – ha dichiarato Occhiuto davanti alla platea di professionisti, insegnanti e studenti – il primo punto in agenda del quale mi sono occupato è stato il Centro storico”. Dal non facile, anzi tutt’altro che facile, avvio della raccolta differenziata, volutamente istituita qui, laddove si vivono maggiori e radicate situazioni di disagio, passando per la Circolare veloce, per gli interventi sull’illuminazione artistica e pubblica, per i Temporary store, così come per le stagioni di lirica e di prosa del Rendano – inserite nel generale rilancio dei teatri cittadini – e passando ancora per l’ultimo riuscito Capodanno in piazza XV Marzo, per il futuro Museo d’arte contemporanea presso l’ex fabbrica Mancuso&Ferro, per la firma del contratto di quartiere a Santa Lucia, per il Museo di Alarico alla confluenza dei fiumi e per le previste Botteghe degli artisti: gradualmente, con iniziative mirate, la zona antica di Cosenza sarà così “ricongiunta” al resto di Cosenza.
Appunto su questo il Sindaco ha insistito: “La nostra idea di città è un’idea globale, di una città viva in ogni sua parte – ha precisato Occhiuto nel suo discorso – La città vecchia e quella nuova devono essere legate. E il filo conduttore deve essere quello di sviluppare quartieri per la gente e non quartieri dormitori”.
L’occasione è stata dunque l’ideale per dibattere a 360 gradi dell’azione di governo di un Esecutivo che vuole differenziarsi per capacità realizzative oltre che di progettazione: “Fin qui – ha sottolineato il primo cittadino – sono state appaltate opere per un totale di 50milioni di euro. Altri 70-80 milioni sono in fase di appalto. Riguardo alla vocazione naturale del Centro storico quale Porta culturale – ha quindi proseguito - questa sarà collegata tramite il Museo all’aperto Bilotti direttamente alla ristrutturata piazza Bilotti”.
Il sindaco Occhiuto, considerando che il tema specifico da dibattere abbracciava anche la coesione sociale, non ha ovviamente tralasciato le questioni sociali relative ad esempio alla crisi in atto nelle Cooperative municipali.
Rievocando poi il progetto di Porta commerciale da realizzare a Vaglio Lise e quello della Porta dell’Expo e dello Sport fra viale Magna Grecia e via degli Stadi, ha specificato che: “Il Comune sta mettendo in atto due direttrici di marcia, ovvero rendere la città più bella e contestualmente più attrattiva. Vogliamo una città che cammini sulle sue gambe, che abbia un commercio attivo, che crei opportunità di lavoro grazie pure alla sua offerta turistica, senza aspettare forme assistenzialistiche. Perché l’epoca dell’assistenzialismo – ha concluso Occhiuto - è finita”.
 

Autore: Iole Perito

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Presentazione Expo Senior junior Baby 2019
14-10-2019 -
Quest’anno si rivolge in particolare ai tanti giovani e ai tanti nonni la sesta edizione di “Expo ....
Intitolazione via Don Francesco Mottola
14-10-2019 -
Una nuova strada, realizzata di recente, è stata intitolata questa mattina dall’Amministrazione ....
famiglie al museo
12-10-2019 -
Torna al Museo dei Brettii e degli Enotri, l’iniziativa della Giornata Nazionale “Famiglie ....
Don Francesco Mottola
12-10-2019 -
Don Francesco Mottola, il santo sacerdote che ha unito contemplazione e carità dedicando la propria ....
Lutto Fiocco Nero
07-10-2019 -
Il sindaco Mario Occhiuto ha emanato un’apposita ordinanza in cui proclama il lutto cittadino per ....
Capitano Ultimo a Cosenza
05-10-2019 -
Il carabiniere Sergio De Caprio considera i colleghi di tante pericolose operazioni dei “fratelli”, ....
la locandina della mostra di pino faraca
03-10-2019 -
Si inaugura domani, venerdì 4 ottobre, alle ore 18,30, negli spazi espositivi dell'ex MAM di Corso ....

Eventi correlati

Data: 13-10-2019
Luogo: Museo dei Brettii e degli Enotri

Immagini correlate

Centro storico, Cosenza
Duomo, Cosenza
Monumento a Bernardino Telesio
Piazza XV Marzo, Cosenza
- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cosenza è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - IBAN - Fatturazione Elettronica

Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza - Telefono +39.0984.8131 +39.0984.813217

Partita Iva: 00314410788 - Codice Fiscale: 00347720781

Il progetto Comune di Cosenza è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it