Comune di Cosenza

Riprende lunedì e martedì la stagione di prosa del "Rendano" con Maddalena Crippa che rilegge Gaber

Duomo
Città di Cosenza
Notizie
Home Page » Canali » Archivi » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
.
Riprende lunedì e martedì la stagione di prosa del "Rendano" con Maddalena Crippa che rilegge Gaber
08-03-2012

Un Gaber d’annata, riletto al femminile, che mantiene tutta la forza delle sue parole, che ancora oggi ci fa riflettere perché capace di interrogarsi, di scendere nel privato o aprirsi al sociale, di stare nel presente, riuscendo a decifrarlo e persino ad anticiparlo.
E’ quello che proporrà l’attrice Maddalena Crippa al “Rendano” di Cosenza lunedì 12 marzo (ore 20,30) e, in replica, martedì 13 marzo (sempre alle 20,30), nello spettacolo “E pensare che c’era il pensiero”, terzo appuntamento del cartellone della stagione di prosa curato da Isabel Russinova.
Un vero e proprio cult gaberiano che il cantautore milanese scrisse nel ’94, insieme al suo sodale di sempre Sandro Luporini, e che ora Maddalena Crippa riplasma alla sua maniera, lontana dall’intento di rifare Gaber, ma accostandosi a “E pensare che c’era il pensiero” con il dovuto rispetto e con il rigore che caratterizza abitualmente le sue performances, per far rivivere la stagione aurea del teatro-canzone di cui Giorgio Gaber può essere considerato nobile antesignano e la Crippa degna continuatrice, come dimostrano anche alcuni suoi precedenti spettacoli, incentrati proprio su questa raffinatissima forma di spettacolo.
La regia è di Emanuela Giordano. In scena, Maddalena Crippa sarà accompagnata al pianoforte da Massimiliano Gagliardi che è anche autore degli arrangiamenti (il coordinamento musicale è di Arturo Annecchino) e da tre coriste: Chiara Calderale, Miriam Longo e Valeria Svizzeri.
Lo spettacolo è prodotto dallo Stabile di Innovazione “Tieffe Teatro”, in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber.
La Crippa è la prima donna che si avvicina all’universo gaberiano. In passato lo avevano fatto tanti altri attori, da Neri Marcorè a Claudio Bisio, da Enzo Iacchetti a Gioele Dix. Una sfida alla quale l’attrice non solo non si sottrae, ma che abbraccia volentieri per affrontare Gaber da un punto di vista tutto al femminile,in linea con il motivo dominante della stagione di prosa del “Rendano” che la curatrice Isabel Russinova ha voluto caratterizzare dedicandolo alla donna.
“Isabel Russinova – ci dice Maddalena Crippa mentre si appresta a fare le valigie per Cosenza - ha caratterizzato in maniera attenta questo fil rouge di donne che si impegnano nell’arte e che sono diverse dall’immaginario che l’Italia propone, dove la donna è spesso semplicemente un corollario del mondo maschile. Penso – aggiunge la Crippa - che le donne in Italia siano fondamentali e lo spettacolo “E pensare che c’era il pensiero” è uno spettacolo che dimostra il valore e l’impegno che le donne possono profondere. Personalmente faccio delle scelte di qualità molto ponderate e molto precise e non mi basta essere in palcoscenico solo per stare in un titolo, ma sto in palcoscenico quando c’è da dire qualcosa o c’è qualcosa che va detto o è necessario sentire. Consiglio, pertanto, a quanti amano il teatro, ma anche a quanti non lo amano, di venire a vederlo perché lo spettacolo ha una sua capacità di fascinazione, pur nella sua semplicità. Io non recito in questo spettacolo. Io sono e questo mi viene forse dalla mia maturità di attrice e sicuramente anche di donna. Non sono qui per recitare, ma io vivo lì al momento. C’è una verità che passa e che riverbera sulla vita di ognuno.”
Sull’articolazione dello spettacolo l’attrice precisa ancora: “consta di due parti. Una parte è lo spettacolo in sè e una parte sono tutti i bis che invece rendono conto di tutto un altro periodo di Gaber. Ho scelto “E pensare che c’era il pensiero” perché presenta estremi contatti con l’oggi. E poi c’è il finale, meraviglioso, che si decide al momento se è il caso di farlo. Al pubblico piace e di solito non ci lascia più andar via. Nei bis ripercorriamo il repertorio del primo Gaber, più vicino a Jannacci piuttosto che a tutti gli altri. Una festa finale che regala una gioia infinita”
E Maddalena Crippa incontrerà il pubblico del “Rendano” lunedì 12 marzo, alle ore 18,00, nella sala “Quintieri”, nel corso della consueta chiacchierata informale che precederà la “prima”, secondo lo schema abituale che vuole i protagonisti degli spettacoli di prosa ospitati al “Rendano” confrontarsi con gli spettatori, prima di andare in scena, in una conversazione anticipatrice dei temi della rappresentazione.
All’incontro parteciperanno, oltre alla Crippa, il pianista e arrangiatore Massimiliano Gagliardi, Isabel Russinova, responsabile artistica del cartellone di prosa del “Rendano”, il giornalista Rino Amato che con l’Associazione “Tolda ’86 Teatromusica” ha più volte messo in scena spettacoli su Gaber e la professoressa Giovanna Baglione, critico letterario.
La protagonista di “E pensare che c’era il pensiero” martedì 13 marzo (alle ore 15,00) incontrerà anche gli studenti del “Liceo Lucrezia della Valle” di Cosenza nell’aula magna dell’istituto scolastico di Piazza Amendola. Con la Crippa saranno presenti anche l’Assessore alla scuola Marina Machì, Isabel Russinova e la dirigente scolastica del “Della Valle” Gilda De Caro.

 

Autore: Giuseppe Di Donna

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

spettacolo madrigale
15-04-2014 -
La stagione “More”, organizzata da Scena Verticale al teatro Morelli, nell’ambito del ....
luigi iacuzio
10-04-2014 -
“L’idea di dedicare la mia arte, pittorica e teatrale, alla ricerca del senso del peccato ....
Lisotti
07-04-2014 -
Al femminile il prossimo appuntamento musicale inserito nel cartellone di “More”, la stagione ....
spettacolo De Luca
02-04-2014 -
Dario De Luca ha scelto il genere del teatro-canzone per raccontare il nostro Paese, per raccontare la ....
orchestra barocca musica universalis
01-04-2014 -
Sarà la musica barocca la protagonista assoluta del Concerto promosso dall’Associazione ....
spettacolo Panenostro
27-03-2014 -
Un’altra tematica sociale, forte quanto le precedenti, nel prossimo spettacolo della stagione “More”, ....
davide burani
25-03-2014 -
Ritorna a Cosenza Davide Burani, uno dei più apprezzati arpisti delle ultime generazioni in Italia, ....
cataldo perri
24-03-2014 -
Si esce dall’atmosfera del privée e si va in sale grande per la prossima parentesi musicale ....
spettacolo zigulì
19-03-2014 -
“Un’opera capace di illustrare da una prospettiva inusuale un argomento forte come quello ....

Eventi correlati

Data: 06-04-2014
Luogo: Teatro Morelli
Data: 23-03-2014
Luogo: Teatro Morelli

Immagini correlate

Teatro Rendano
- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cosenza è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata   IBAN

Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza - Telefono +39.0984.8131 +39.0984.813217

Partita Iva: 00314410788 - Codice Fiscale: 00347720781

Il progetto Comune di Cosenza è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it